Si è conclusa ieri la 59a edizione del Fort Lauderdale International Boat Show, che ha registrato la presenza di oltre 1.200 imbarcazioni in esposizione e una partecipazione di circa 100.000 visitatori. Ice – Agenzia e UCINA Confindustria Nautica hanno organizzato una partecipazione collettiva per il supporto e lo sviluppo delle attività di business e di networking degli operatori Italiani. Hanno scelto di esporre all’interno della collettiva Aries (azienda speciale della CCIAA di Trieste), Atep Italia, Api, Besenzoni, Boat Lift, Frigomar, Liguria Produce, Navaltecnosud, Opacmare, Schenker, Viraver Technology. “Il Ft. Lauderdale International Boat Show – ha dichiarato Carla Demaria, Presidente di Ucina Confindustria Nautica e di Monte Carlo Yachts, azienda che ha esposto in Florida quattro imbarcazioni della gamma MCY - ha confermato i trend positivi del mercato americano che continua ad essere estremamente interessante. Abbiamo rivisto anche una certa vitalità dei visitatori brasiliani, forse per effetto del nuovo corso politico”. “Dopo gli ottimi risultati dei Saloni di Genova, di Cannes e Monaco – ha poi proseguito Demaria - possiamo dire che il mercato Usa è quello europeo sono tornati ad essere protagonisti imprescindibili per il mondo della nautica. È un orgoglio vedere tante aziende italiane e tanti Soci Ucina presenti a questo boat show a conferma del fatto che la nautica targata Made in Italy sia espressione di qualità, eccellenza e innovazione apprezzata in ogni parte del mondo”.

Inserisci questi caratteri nel campo di testo sottostante.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.