OGGI ULTIMA GIORNATA NELLA CITTÀ TEDESCA DELLA GRANDE FIERA NAUTICA, PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL MERCATO EUROPEO E MONDIALE. TANTE LE NOVITÀ PER QUESTA 50ESIMA EDIZIONE. VI PROPONIAMO QUALCHE ASSAGGIO GIRANDO TRA I PADIGLIONI DELL’ESPOSIZIONE

L’Ente fieristico di Düsseldorf, conferma di essere la vetrina per eccellenza per Fiere che richiedono efficienza ed organizzazione, tanto da ospitare in una città senza mare, ogni anno, la fiera nautica. Ed è così che alla 50ma ediziona (iniziata il 19 gennaio e termina oggi), c’è anche neifatti.it.

L´esposizione più importante d’Europa di imbarcazioni a motori e a vela, ha visto esporre 1900 aziende nautiche provenienti da tutti i Paesi nel mondo e ad oggi la previsione è di 94% di visitatori, pari a 240.000 persone provenienti da 90 nazioni nel mondo. Le aree tematiche ben 18, tra cui lo show dei super yacht, un padiglione dedicato al dive centernel mondo, il world of paddingper i canoisti; gli amanti dei giochi e sport d’acqua qui hanno trovato le più avveniristiche tavole da surf in carbonio con motore a benzina per le capriole in acqua.

E mentre fuori nevica a Dusseldorf, nella fiera si consumano i sogni di chi visita un Riva super yacht che fa sognare, perché tutte le imbarcazioni viste fuori acqua, mostrano tutta la loro opulenza e la grande opera ingegneristica mondiale.

Tra le novità, oltre alle imbarcazioni presentate dai grandi cantieri italiani Ferretti, espone per la prima volta in assoluto l’azienda italiana Tecnorib con il nuovo modello della collezione jet tender di Pirelli, il Pirelli J 29, entrando da protagonista nel mercato dei tender con motori idrojet  e la volontà di rafforzare la propria partnership con Azimut Yacht che espone i più recenti modelli S6 e il grande 25 metri. I visitatori hanno apprezzato molto anche l’Azimut 50, con 6 posti letti, 2 cabine per ospiti con un servizio e la cabina dell´armatore, con ampio spazio interno e gran prendisole esterno, tutto per un Totale di 700.000 euro senza accessori e senza iva.                                              Anche Besenzoni presenterà una nuova release della App per cellulari e tablet per il comando della passerella telescopica esterna che si trasforma in una gruetta per sollevare il tender o all’occorrenza, una moto d’acqua.

Il cantiere inglese Pearl Yachts presenta il Pearl 80 che è sicuramente uno dei più lussuosi yacht presentati per livelli di confort e manovrabilità e per i lussuosi accessori. Ma è il Buster Phantom Cabin, ad aggiudicarsi il titolo di barca più potente in alluminio. Una lunghezza di 9.47 metri, arredo interno minimalista e funzionale che non sacrifica il necessario comfort, e le finestre in stile panorama per un’esperienza di viaggio emozionante.

Il cantiere Frauscher in collaborazione con il cantiere nautico Feltrinelli ha presentato il nuovo modello 1017 GT Air, oltre all’ammiraglia 1414 Demone l’858 Fantom, il rivoluzionario incrociatore da 8,6 metri con un design ispirato.

Molto apprezzate dai visitatori le novità della Lagoon 46, imbarcazione della casa francese che ha presentato il catamarano più lussuoso in assoluto per le sue dimensioni. Dopo il gran successo l’anno scorso del Lagoon 450 che ha venduto 900 unità, il Lagoon 46 ottimizza i standard di qualità e di lusso, con un fly con centrale di controllo, vivibile con enormi divani confortevoli e rifiniture top.

Per la vela, premiato il long Mojito, fratello del 8.88 progettato da Pierre Rolland.

Anche i nuovi cantieri della slovena Greenline, specializzati nelle imbarcazioni ibride, si sono fatti notare presentando il Greenline 48, con pannelli solari, per navigare in barca a motore apprezzando il vento come se si navigasse a vela; grande confort interno, ma anche esterno, per chi vive la barca tutto l’anno, ideale anche per navigazioni fluviali e da lago.

 

Oggi, giornata finale, la visita continua e ci faremo incuriosire e affascinare da altre nuove meraviglie dell´ingegneria mondiale, con un occhio particolare all’Italia, Paese che oltre ad avere una grande tradizione nautica, conserva la leadership di raffinatezza e classe.

 

Inserisci questi caratteri nel campo di testo sottostante.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.